Blog

Intervista OB-FASHION

_ASF8751My Zizi Jewels, un nome davvero originale. Originale come i suoi gioielli. Michela Vallotto lavora la materia, rendendola viva. Rendendola gioiello. Tra le sue mani le idee si trasformano in arte, in un’arte tutta da indossare. I My Zizi Jewels sono pezzi unici, che rifiutano la bellezza artificiale della perfezione. Diversi, mai uguali, esprimono dal cuore alla forma la loro sincera artigianalità.

_ASF8870Ogni opera è imprevedibile, è una scoperta inedita, è la nascita di una nuova anima ed identità. Tra le sue creazioni, Michela esprime e si esprime. Libera. Le tecniche dei gioielli tradizionali, il design più contemporaneo, visioni ed ispirazioni diverse…tutto si unisce e fonde in creazioni ricche del loro processo, della storia che le ha generate ancor prima che della loro stessa sostanza. Michela infatti realizza a mano, uno ad uno, i suoi accessori: qualcosa di importante, di esclusivo, nato da materiali poveri come il rame e l’ottone. Dopo aver lavorato a lungo in altri settori, Michela sente che è arrivato il momento di seguire la sua passione. Da adolescente creava orecchini, si divertiva a sperimentare e assemblare texture diverse ma il vero approccio al mondo del gioiello è avvenuto circa cinque anni fa. Una lastra d’ottone, il suo colore, il suo tipico luccichio…così scatta la scintilla e dai tantissimi passaggi dell’antico metodo della fusione a cera persa nascono i gioielli My Zizi Jewels. Zizi è il nome del gatto di Michela, da lei amatissimo proprio quanto il suo lavoro: è per questo che il marchio si chiama così, affinché i suoi gioielli possano donare ad altri un po’ di quella felicità che Zizi ogni giorno le dà._ASF8739Essenziali, minimali, volutamente imperfetti, i gioielli My Zizi Jewels percorrono linee, geometrie e asimmetrie smussate, delicate, contemporanee. Vivono di un’anima propria, pronta a fondersi con quella di chi li indosserà: come se un gioco del destino, uno strano caso, li facesse incontrare. Un pensiero, un’emozione, una mostra, la natura…l’ispirazione è ovunque, cambia, evolve, si trasforma una e più volte prima di divenire gioiello. Indossabili ogni giorno, espressione di una cifra stilistica ben definita, i gioielli My Zizi Jewels sono stati presenti in rinomati progetti o store come il Bookshop Punta della Dogana a Venezia, il Bookshop Bottega Strozzi a Firenze.

Punta della dogana Venezia

 

 
Sono presente con le mie creazioni al bookshop della fondazione Pinault, Punta della Dogana.

Punta della Dogana dal 24 Marzo presenta l’esposizione “Luogo e Segni”, una cura di Martin Bethenod, direttore di Palazzo Grassi – Punta della Dogana, e Mouna Mekouar, curatrice indipendente.

“Luogo e Segni”, che vede il nome dall’opera di Carol Rama presente in mostra, riunisce 36 artisti le cui opere si intrattengono un rapporto particolare con il loro contesto urbano, sociale, politico, storico, intellettuale …

Sono 17 gli artisti presentati per la prima volta in cui le mostre della Pinault Collection a Venezia, tra i quali Berenice Abate, Liz Deschenes, Trisha Donnelly, RH Quaytman … Tra loro anche artisti che hanno partecipato al programma di residenza d ‘artista promossa dalla Pinault Collection a Lens: Lucas Arruda, Hicham Berrada e Edith Dekyndt.

 

55519466_10210996242660599_4933740430266204160_n (1)55637071_10210996243100610_7488361667684728832_n

BOTTEGA STROZZI – FIRENZE

bottega strozzi

IMG_20180316_093609

My ZiZi Jewels all’interno del bookshop di Bottega Strozzi a Palazzo Strozzi Firenze

Bottega Strozzi non è un semplice bookshop, ma un luogo accogliente e dinamico, liberamente accessibile dal cortile, aperto alla frequentazione dei visitatori internazionali, degli appassionati di arte, di cittadini, studenti e famiglie.

Nelle tre sale, caratterizzate da un allestimento moderno inserito all’interno dell’architettura rinascimentale, si possono trovare libri di arte contemporanea e creazioni uniche, che elaborano in modo originale i temi delle mostre in programma e, più in generale, le parole-chiave del nostro tempo.

Qui le diverse espressioni della produzione contemporanea trovano ospitalità in un dialogo inedito tra artigiani, designer e nuovi interpreti del fare. La cultura del progetto e la creatività ricercata sono declinate in forme che includono le attività più tradizionali come le tecnologie più aggiornate: dallo scalpello alla grafica digitale, dal vetro soffiato alla stampante 3D.

Bottega Strozzi è anche un luogo di sosta e di frequentazione, dove è possibile sedersi, guardare, riflettere, sfogliare, ascoltare. La sala bookshop ha tavoli e sedie a disposizione del pubblico. Le occasioni di approfondimento e di incontro con autori, artisti e produttori fanno parte del progetto di Bottega Strozzi

foto5

Fondaco dei tedeschi

IMG_20171224_102222

VE.NICE STUFF & FONDACO DEI TEDESCHI
VE.NICE STUFF giunto alla quarta edizione,dove principale obbiettivo è quello di dar voce e spazio alla creatività di designer che hanno trasformato la loro passione e attività in un vero e proprio brand.
All’interno dell’Event Pavillon del Fondaco dei Tedeschi a Venezia è presente l’esposizione delle opere di 16 designer selezionati da Kanz Architetti.
Gli stessi oggetti sono in vendita in 14 negozi.
My ZiZi Jewels è presente all’interno dello store SLASH VENEZIA

Miki-extreme

Venezia – Punta della Dogana

Fino al 3 dicembre 2017, sarò presente con le mie creazioni al book shop di Punta della Dogana- Fondazione Francois Pinault – Venezia

Mostra di Damien Hirst “Treasures from the Wreck of the Umbelievable”

Un progetto complesso e ambizioso, la cui realizzazione si è protratta per diversi anni. Eccezionale nelle dimensioni, la mostra racconta la storia dell” antico naufragio della grande nave “Unbelievable” e ne espone il prezioso carico: l’imponente collezione appartenuta al liberto Aulus Calidius Amotan, destinata a un leggendario tempio dedicato al Dio Sole in oriente.
Mostra da vedere assolutamente!
Se ci andate, fate un giretto anche al bookshop, mi raccomando!

PERCORSI INVERSI

16640831_1273495962727301_1667952233296492280_n

PERCORSI INVERSI OREFICERIA E RIVELAZIONI DI SE’

Il titolo della mostra, che sarà inaugurata venerdì 3 marzo alle ore 18 nella prestigiosa sede dell’oratorio di San Rocco a Padova, in cui tradizionalmente si svolgono le rassegne dedicate alla gioielleria contemporanea-

L’esposizione, aperta al pubblico dal 4 al 26 marzo con il supporto di Oficinad’arte di Fernando Betto, artigiano orafo, che da alcuni anni, all’interno della sua bottega, propone un percorso formativo nel settore dell’oreficeria.

Sarò presente con due opere create appositamente per questa mostra!

Sono molto emozionata e felice!

articolo gazzettino

Che bello, hanno scritto un articolo  sul GAZZETTINO, della spilla  dedicata a mia sorella Silvia  esposta all’ Oratorio San Rocco a Padova

spilla silvia

 

E’ tempo di regali!

spazio-crispiIl 17-18 dicembre mi trovi a SPAZIO CRISPI a Treviso, in Galleria Crispi 7/2, ex cinema Hesperia.

Manca poco a Natale, tutti alla ricerca di regali originali e unici, quindi scegliere di regalare oggetti fatti a mano… è una buona scelta!!!

Ci sono tanti motivi e qui ne elenco solo alcuni:

E’ UNICO, ORIGINALE, ESCLUSIVO, FATTO CON AMORE, PASSIONE…

me